“Chi è il nemico?”

Diecimila cinesi in marcia sulle pianure
si voltarono tutti insieme verso il cielo per vedere la
Luna.
Un vecchio intento a catturare lucciole in veranda di notte
vide il Garzone delle Mandrie attraversare la Via Lattea
per incontrare la Ragazza del Telaio.
Come si può far guerra contro tutto ciò?
Come possiamo fare la guerra contro tutto questo?
Tardi, troppo tardi
il Cavallo Corazzato corre alla guerra.
Tardi, è troppo tardi per i lamenti
per gli avvertimenti.
Di nuovo in patria sono straniero e solo.

Il nemico, anno dopo anno, chi è?
Una guerra dopo l’altra, chi è il nemico?
Quali armi, una battaglia dopo l’altra?
Quali le notifiche, di sconfitta in sconfitta?
Quale è il quadro, di decennio in decennio?

Ten thousand Chinese marching on the plains
All turned their heads to Heaven at once to see the
Moon.
An old man catching firelies on the porch at night
Watched the Herd Boy cross the Milky Way
To meet the Weaving Girl.

How can we war against that?
How can we war against that?
Too late, too late
The Iron Horse hurrying to war,
Too late for laments
Too late for warning.
I’m a stranger alone in my country again.

Who’s the enemy, year after year?
War after war, who’s the enemy?
What’s the weapon, battle after battle?
What’s the news, defeat after defeat?
What’s the picture, decade after decade?

___

[dal poema “Iron Horse“, di Allen Ginsberg, composto nella seconda metà degli anni ’60 del secolo scorso, prima pubblicazione del 1974. Traduzione mia].

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...